Marketing su Internet e parlare in pubblico: dieci consigli per quando si incontreranno i Twain

M

Marketing su Internet e parlare in pubblico? Non proprio prosciutto e uova, vero?

Queste due frasi si trovano raramente nella stessa frase. Dopotutto, molte persone decidono di fare il loro marketing nel cyberspazio in modo da non dover mai tenere una presentazione di vendita o un discorso.

Se sei una di queste persone, stai commettendo un grosso errore non sviluppando le tue capacità di parlare, perché ti stai escludendo dal vasto mercato off-line.

Perché gli operatori di marketing su Internet dovrebbero cercare di migliorare il proprio parlare in pubblico? Per il semplice motivo che così facendo, loro ei loro prodotti possono diventare noti alle persone che si trovano a disagio nell’acquistare online. Preferiscono sapere che il loro è un essere umano dall’altra parte.

In questo breve articolo, ti fornirò un “sistema di scorciatoie” che ti consentirà di impacchettare le tue conoscenze sostanziali in modo che possano essere fornite in modo interessante e coinvolgente. È una versione distillata di ciò che fornisco agli uomini d’affari nei miei seminari che sono quasi universalmente nel mondo off-line.

A chi possono essere consegnate le tue presentazioni? Che ne dici dei Rotary Club e di altre organizzazioni civiche che sono sempre alla ricerca di relatori ?; E i colleghi di marketing su Internet ai seminari ?; E ricorda le scuole superiori e le università, dove è probabile che il tuo pubblico sia più esperto di computer rispetto alla popolazione generale, esperta nell’acquisto on-line ma desiderosa di andare da un occhio all’altro con il marketing di Internet che ha un ottimo prodotto.

Tieni presente che un oratore efficace è colui che si concentra sul soddisfare le esigenze dei membri del pubblico, in modo che queste persone concludano che ciò che stai proponendo (vendendo) è nel loro migliore interesse – per i tuoi scopi, acquistare il tuo prodotto, eBook o servizio.

I Dieci Suggerimenti descritti di seguito non sono teoria in classe, ma si evolvono invece dalle lezioni del mondo reale che ho imparato in quasi 3000 presentazioni e nei miei seminari per operatori di marketing offline. Hanno lavorato per me, hanno lavorato per i miei clienti e lavoreranno per te.

1. Avere un obiettivo specifico

Se non sai cosa desideri realizzare con la tua presentazione, il tuo pubblico sicuramente non lo saprà. Il tuo obiettivo potrebbe essere tanto limitato quanto assicurarti che il tuo pubblico ricorderà il tuo URL o una piena comprensione dei vantaggi che otterranno acquistando il tuo prodotto.

Ricorda che fare un bel discorso o una presentazione non dovrebbe mai essere il tuo obiettivo; è semplicemente un mezzo per un fine, e quel fine è ciò che vuoi che il tuo pubblico faccia con le informazioni presentate.

Sii specifico e, nel preparare la presentazione, spiega il tuo obiettivo in non più di una frase o due. Stampalo e fissalo al monitor del tuo computer. Ciò manterrà la tua preparazione focalizzata e sull’obiettivo mentre procedi nella stesura della presentazione.

2. Conosci i problemi, le esigenze e le preoccupazioni del tuo pubblico

Per essere un marketer di successo, la tua presentazione deve essere incentrata sul pubblico. Devi conoscere i problemi delle persone a cui stai parlando, perché il tuo obiettivo è offrire loro una soluzione. Ciò richiede una ricerca approfondita sul tuo pubblico.

Tieni presente che la motivazione principale per cui le persone ti ascoltano è la loro percezione che la tua presentazione ne trarrà beneficio. “Che vantaggio ne ricavo?” è la classica domanda di tutti i pubblici, on-line o off-line

3. Struttura all’indietro

Abbiamo imparato a scrivere e parlare in una struttura 1-2-3: (1) Introduzione- (2) Corpo – (3) Conclusione. Per le presentazioni orali, questo è altamente controproducente: a differenza della lettura di un promemoria, le persone non possono permettersi il lusso di tornare indietro e rileggere ciò che è stato perso la prima volta. Vuoi che il tuo pubblico ascolti e comprenda il messaggio di fondo- prodotto risolverò il tuo problema. “

Inizia la bozza con la conclusione, concentrandoti sulla fusione del tuo obiettivo con i problemi, gli interessi e le preoccupazioni del tuo pubblico.

Posiziona la tua conclusione su una scheda contrassegnata con (3), quindi sviluppa un’introduzione che segnali al pubblico che conosci i suoi problemi e che offrirai una soluzione. Posizionalo su una carta contrassegnata con (1).

Infine, colloca le tue argomentazioni di supporto su una serie di carte contrassegnate con (2A), (2B), ecc. Questo Sistema 3-1-2 fornisce focalizzazione, struttura e unità tematica ed è il cuore dei miei seminari di formazione.

4. Esercitati da solo con un registratore o una videocamera

Dopo aver completato la bozza della presentazione, esercitati da solo con un registratore o una videocamera. Sarai più debole in questa pratica iniziale, da qui il consiglio di non avere nessuno presente i cui commenti potrebbero danneggiare seriamente la tua fiducia.

Ascolta la tua presentazione, nota il ritmo e la cadenza, il “uh”, “sai” e controlla la tua padronanza della materia.

Se stai filmando, nota i tuoi modi di fare e il linguaggio del corpo e coordina i tuoi gesti con la tua inflessione vocale.

5. Esercitati con un collega, un amico o un coniuge

Dopo aver completato la sessione di pratica solista, sei pronto per esercitarti di fronte a un’altra persona. Scegli questa persona con attenzione, poiché non vuoi un ipercritico che troverà difetti eccessivi nel tuo stile di presentazione. Né, tuttavia, vuoi il tipo di persona che non trova difetti di sorta e ti loda fino al cielo. Hai bisogno di una critica onesta e costruttiva volta a “modificare” la tua presentazione.

6. Convoca una sessione pratica “Murder Board”

Il “Murder Board, un termine che porto nei miei seminari di addestramento dal mio background militare”, è una rigorosa sessione di pratica. È l’equivalente degli altoparlanti del simulatore di volo utilizzato per addestrare i piloti a gestire le emergenze in volo, o il tribunale controverso che prepara gli avvocati per il combattimento in aula.

Seleziona non più di quattro persone come pubblico simulato e condividi con loro tutta l’intelligenza che hai acquisito sul tuo potenziale pubblico. Queste quattro persone interpreteranno quindi il tuo pubblico.

I loro commenti, domande e critiche ti aiutano a correggere il tuo stile di consegna, a trovare le lacune nelle tue conoscenze e ad anticipare domande e obiezioni.

7. Arriva presto per incontrarti e salutare

Il contatto personale e le capacità interpersonali sono importanti per il successo di qualsiasi presentazione, ma sono assolutamente vitali quando si tenta di persuadere le persone ad acquistare il prodotto che si sta vendendo. Tendiamo ad accettare le informazioni dalle persone che ci piacciono, ma le rifiutiamo dalle persone che non ci piacciono.

Quando arrivi presto, puoi conoscere i membri del pubblico e lasciare che si relazionino a te come essere umano. Se ti sembra appropriato, menziona i nomi durante la presentazione delle persone che hai avuto occasione di incontrare prima della presentazione. Niente è così dolce per l’orecchio umano come il suono del proprio nome menzionato positivamente da un oratore.

8. Usa immagini per supportare, non per impressionare

Gli aiuti visivi, incluso l’onnipresente PowerPoint, possono creare o distruggere una presentazione. Il vantaggio di utilizzarli è che la maggior parte delle persone è visiva e può assorbire più prontamente le informazioni che vengono presentate graficamente. Il pericolo è che le immagini possano annoiare il pubblico, portandolo a sognare ad occhi aperti, non ad ascoltare.

Fai attenzione nella scelta delle parole nelle immagini e, ovviamente, nella consegna, per evitare Geekspeak, a meno che tu non stia parlando a un pubblico che abbia familiarità con questa forma unica di gergo come te.

Elementi visivi in ​​sintesi: non ricordate le meraviglie di PowerPoint, ma dimenticate la sostanza della vostra presentazione.

9. Impiegare dispositivi retorici

La ripetizione di concetti chiave, l’uso attento della pausa strategica e la costruzione parallela sono solo alcuni dei dispositivi che puoi utilizzare per aggiungere pepe e cadenza alla tua presentazione.

Due esempi di tali tecniche illustreranno questa importante tattica. Winston Churchill, invece di dire “In Gran Bretagna abbiamo un grande debito con i piloti della Royal Air Force”, espresse questo pensiero con le memorabili parole “Mai nel campo dei conflitti umani così tanti dovevano così tanto a così pochi”.

Il presidente John F. Kennedy ha usato un classico dispositivo di parallelismo quando ha detto: “Non dobbiamo mai negoziare per paura, ma non dobbiamo mai aver paura di negoziare”.

Usa la tua immaginazione per vedere come puoi organizzare le parole per creare tale cadenza e ritmo.

10. Condurre un’analisi post-presentazione immediata

Il tuo istinto dopo aver completato una presentazione impegnativa è tirare un sospiro di sollievo e rilassarti. Grosso errore.

In pochi minuti, siediti con un blocco note o un registratore e registra le domande poste, la reazione del pubblico alla tua presentazione, la tua impressione sulla tua performance, ecc.

Non aspettare fino al giorno successivo. La memoria a breve termine è esattamente questo e ricorderai solo le generalità. L’analisi immediata fornirà le specifiche.

Trasferisci queste informazioni specifiche al tuo database e avrai un ottimo vantaggio da utilizzare nel Murder Board che porta alla tua prossima presentazione ..

Usa questi suggerimenti e la prossima volta che lasci la tastiera, scoprirai di essere eloquente di fronte a un gruppo di potenziali clienti come lo sei dietro il tuo computer.

Copyright 2005 Larry Tracy

About the author

By user

Recent Posts

Recent Comments

Archives

Categories

Meta